Storia di Capitanata

Giovedì, Ottobre 19, 2017

Please wait while JT SlideShow is loading images...
Presentazione "L'opera salesiana a San Severo" di Camillo Antonio RagoPresentazione "L'opera salesiana a San Severo" di Camillo Antonio RagoPresentazione "L'opera salesiana a San Severo" di Camillo Antonio RagoPresentazione "L'opera salesiana a San Severo" di Camillo Antonio RagoPresentazione "L'opera salesiana a San Severo" di Camillo Antonio RagoPresentazione "L'opera salesiana a San Severo" di Camillo Antonio RagoPresentazione "L'opera salesiana a San Severo" di Camillo Antonio Rago
“Vado via (forse)” è il titolo dell’ultimo spettacolo della seconda edizione del laboratorio teatrale "Amami se hai coraggio". La storia, scritta dagli attori stessi,  cerca di portare la vita degli interpreti sulla scena mettendo al centro una serie di tematiche molto vicine alla realtà giovanile fatta di continui crocevia, strade da scegliere, relazioni da affrontare, un matrimonio di necessità. Un racconto che parte così dall’infanzia dove spensieratezza, giochi e inconsapevolezza dominano la scena; procede con l’adolescenza e la scoperta dell’altro, i primi amori, la nascita del desiderio; prosegue con la paura del futuro, la paura…
Nuovi ritrovamenti arricchiscono lo scavo di Montecorvino, il più longevo avendo raggiunto il decimo anno di ricerca. Curata dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia e diretta da Pasquale Favia e Roberta Giuliani, la ricerca si pone l'obiettivo di ricomporre le vicende insediative di un tipico abitato medievale arroccato e fortificato nel territorio di Capitanata.  Le indagini archeologiche succedutesi nel tempo sono state condotte in modo da coniugare le esigenze scientifiche con l'aspetto didattico e di formazione sul campo ed hanno incrementato il quadro conoscitivo sul castello: alle due torri difensive, alla cappella castrale, ai vani di servizio si aggiungono…
Foggia non dimentica i bombardamenti della seconda guerra mondiale quando nove incursioni aeree provocarono circa 20.000 vittime. Migliaia di abitazioni, l'aeroporto, la stazione ferroviaria, intere piazze, strade e rioni del centro e della periferia furono devastati totalmente. Sono trascorsi 72 anni da quel 22 luglio del 1943 e per l’occasione l’Amministrazione comunale ha allestito un programma di manifestazioni per commemorare le vittime di quei sanguinosi eventi:- ore 9.30: rintocchi di campane dalla Torre civica di palazzo di città, in ricordo dell'inizio dell’incursione aerea del 22 luglio 1943;- ore 10: piazza Italia – Il sindaco Franco Landella, alla…
Opere in ceramica, raffinati ciondoli in argento e arazzi di stoffa, ispirati alle immagini e ai simboli della Dea Madre così frequenti anche nel territorio della Daunia. E’ questo il tema della mostra “La Dea Madre” di Pina Massarelli, la cui inaugurazione è prevista sabato 11 luglio presso la sala “Camillo Marchetti” del cine teatro Adriatico di Vieste. Le decorazioni geometriche della ceramica daunia, secondo l’autrice della mostra, derivano dai segni della dea madre che costellano i manufatti neolitici.  
E’ stato approvato il finanziamento per il recupero e la valorizzazione della Tomba della medusa ad Arpi. Beneficiario del finanziamento è il Segretariato regionale (ex Direzione regionale per i Beni e le Attività culturali della Puglia), in qualità di proprietario del bene.«Dopo anni di battaglie, questa “partita” è adesso ad un punto di svolta, per il quale ringraziamo tutti coloro i quali a vario titolo hanno lavorato in questi anni per raggiungere questo obiettivo». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, alla notizia dell’ammissione a finanziamento per un ammontare complessivo di 1.650.000 euro.…

Sondaggio

Che ruolo ha la Storia nella vostra vita?

Chi è Online

 29 visitatori online